lunedì 25 gennaio 2010

IL COLIBRI '

Durante un incendio nella foresta, mentre tutti gli animali fuggivano,
un colibrì volava in senso contrario con una goccia d'acqua nel becco.
"Cosa credi di fare?" gli chiese il leone.
"Vado a spegnere l'incendio!" rispose il piccolo volatile.
"con una goccia d'acqua?" disse il leone con un sogghigno di derisione.
Ed il colibrì, proseguendo il volo, rispose: "Io faccio la mia parte!"
-
Amici ricordiamoci di Haiti e usiamo il numero 48541 per mandare ancora tante piccole gocce d'acqua......

27 commenti:

  1. questo post è meraviglioso...mi ha commosso...il piccolo colibrì che si da da fare per spegnere l'incendio e il leone che lo deride...
    Spesso quando qualcuno prova ad aiutare il prossimo viene deriso, si sentirà dire "ma cosa vuoi fare tu, tanto non cambierà mai nulla"...e invece no...se ognuno facesse la sua parte questo sarebbe un mondo migliore
    Un bacio

    RispondiElimina
  2. basta senpre un po do impegno per per ritrovarci sempre tutti inuti e solidali per Haiti.
    Un abbraccio a te, forte
    Maurizio

    RispondiElimina
  3. Divinamente reso il messaggio...il mio altro nick è beja-flor, que in brasiliano vuole dire proprio colibri :)
    Un abbraccio goccia dopo goccia...

    RispondiElimina
  4. Sì tante gocce insieme formano il mare e pure l'oceano.
    Cara Pasti ho già provveduto.
    Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  5. Hai ragione...Si fa presto a dimenticare. Tanto chiasso e poi, il silenzio. Haiti é uno dei meravigliosi luoghi a rischio di estinzione, che vale la pena di salvare. Salviamo per prima il suo popolo.
    Grazie per il tuo esempio.
    by Lilly

    RispondiElimina
  6. Ciao..la solidarietà del colibri è certamente da prendere come esempio, ciò che più mi preoccupa è come vengono gestiti i soldi raccolti per Haiti,la mia unica speranza che qualche spicciolo rimanga per quella povera gente. Io comunque la mi parte la faccio sempre. Un abbracciolone e ciottiba.

    RispondiElimina
  7. ...pasticcino....
    è bellissima!
    grazie infinite per averla pubblicata...
    mi ha fatto bene
    un bacione
    azzurra

    RispondiElimina
  8. Sono stato come il colibri Ciao

    RispondiElimina
  9. Carissima,

    nel nostro piccolo possiamo fare grandi cose.
    Questa piccola storia lo evidenzia meravigliosamente !
    Che delicato ed eleganti il colibrì, una piccola meraviglia di madre natura !

    ti bacio

    RispondiElimina
  10. Hai ragione tante gocce formano l'oceano! Speriamo che vengano usate al meglio...un saluto da Francesca

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Grazie cara Minervabianca,
    chissà perchè quando qualcuno cerca di aiutare chi ha bisogno, anche solo con una piccola cosa, viene guardato con compatimento e proprio da chi non alza nemmeno un dito.......
    Ben vengano i generosi di cuore...speriamo che qualcuno tra i menefreghisti e gli egoisti (purtroppo troppi in questa nostra società), prenda esempio dal piccolo colibrì.
    Un abbraccio per te :-)

    RispondiElimina
  13. Caro Amico Maurizio,
    ci si deve tutti impegnare un po' di più perchè può essere che quel "po' di più" faccia la differenza.
    Un bacio con affetto.

    RispondiElimina
  14. Cara Ishtar,
    non poteva essere diverso il nome del piccolo colibrì: "beja-flor... bacia fiore" bellissimo!
    Tanto piccolo...tanto delicato.....tanto operoso!
    Un grande abbraccio anche a te :-)

    RispondiElimina
  15. Non avevo dubbi carissima Stella,
    operosa e generosa come il colibrì!
    Un bacio affettuoso :-)

    RispondiElimina
  16. Grazie a te cara Lilly,
    è così facile dimenticare..forse per una forma di difesa, come se il problema, una volta dimenticato, non esistesse più.
    Quella povera gente (veramente povera) ha bisogno di non essere dimenticata e aiutata a rifarsi una vita.
    Un abbraccio per te :-)

    RispondiElimina
  17. Mio caro Adam,
    la speranza che i nostri aiuti arrivino a destinazione non ci deve mai lasciare o quella gente sarebbe perduta.
    Continuiamo a fare ciò che i nostri cuori ci dicono e sono certa che fa bene anche a noi.
    Ciottiba bittacio Fratellone :-))

    RispondiElimina
  18. Ciao cara Azzurra,
    siamo tutti piccoli colibrì..mai perdere il desiderio di fare qualcosa per gli altri.
    Bacione per te :-))

    RispondiElimina
  19. Bravo cuoco,
    non ne dubitavo!!!
    Ti mando un caro abbraccio :-)

    RispondiElimina
  20. Alessandra mia carissima Amica,
    hai ragione ....il colibrì è proprio un gioiellino della natura, una meraviglia, come tutti quelli che fanno del bene: hanno lo stesso splendore!!
    Ti bacio anch'io...con tanto affetto!

    RispondiElimina
  21. Speriamolo cara Francesca, speriamolo!!
    Ti mando un abbraccio :-)

    RispondiElimina
  22. Ciao Pasticcino,bello scritto,buona serata.

    RispondiElimina
  23. Grazie caro Achab,
    Buonissima serata anche a te :-)

    RispondiElimina
  24. Ciao Malumore,
    benvenuto nel mio angolino relax e spero che il malumore ti passi qui in mia compagnia.
    Ora vengo a vedere chi sei...
    a presto!

    RispondiElimina
  25. COmplimenti per il tuo blog e bellissime queste foto del colibrì. Hanno dei colori stupendi. veramente bella anche la colonna sonora del blog.

    RispondiElimina
  26. Grazie Occhi di Notte,
    molto bello e interessante anche il tuo blog.
    Ho letto del tuo libro....complimenti e sinceri "in bocca al lupo" per il tuo futuro.

    Buonissima serata!

    RispondiElimina